Coni

E’ stata presentata questa mattina nella Sala Giunta del CONI la prima Ciclo Via di Pellegrinaggio in Italia, che unisce Loreto a Roma, passando per Assisi. Un itinerario che congiunge tre dei centri spirituali più importanti d’Italia: Loreto, città Santuario che custodisce la Santa Casa della famiglia di Nazareth, Assisi, città di Francesco e Chiara, simbolo di pace, fratellanza tra i popoli e custodia del Creato, ed infine Roma. Il cammino sarà inaugurato con un Ciclopellegrinaggio che partirà da Loreto il 14 giugno, per concludersi il giorno 18 con un’udienza generale a piazza San Pietro, aperta a tutti. Una manifestazione organizzata dalla Federazione Ciclistica Italiana, tramite l’Associazione Organizzatori Corse Ciclistiche, in collaborazione con l’Opera Romana Pellegrinaggi, pensata in occasione dell’Anno Santo della Misericordia.

“E’ una iniziativa che nasce spontaneamente, e siamo veramente soddisfatti di quello che stiamo facendo” le parole del Presidente FCI Renato Di Rocco, che ha aperto la conferenza stampa. “Si sta facendo largo nella nostra cultura un nuovo modo di declinare la bicicletta, come mezzo per coltivare la dimensione spirituale. Vorrei ricordare, per esempio, che su circa 200.000 pellegrini che ogni anno raggiungono Santiago di Compostela è stato calcolato che circa 30.000 (il 15%) lo fanno in bicicletta, che rappresenta di gran lunga il mezzo più utilizzato. Per questo motivo, nell’ambito di un evento planetario qual è il Giubileo della Misericordia, abbiamo accettato di buon grado la proposta dall’AOCC e ci siamo impegnati nella realizzazione del ciclopellegrinaggio lungo la via Lauretana, che ha lo scopo anche di identificare il primo percorso permanente di pellegrinaggio in bicicletta in Italia lungo la direttrice Loreto-Assisi-Roma. Sono certo che sarà un evento in grado di coinvolgere numerosi appassionati e di esaltare i valori positivi associati all’uso della bicicletta, valori quali rispetto dell’ambiente e del prossimo che sono anche gli stessi del nostro sport nella forma più genuina”.

L’obiettivo è quello di adeguare la proposta del pellegrinaggio all’uomo di oggi, richiamando però antichi ed immutati valori spirituali“Il pellegrinaggio è una metafora della vita, un cammino fatto di mete, soste e ostacoli che non finisce mai, perché di solito le mete sono solo ripartenze” ha dichiarato Monsignor Liberio Andreatta, Vice Presidente dell’ORP. E aggiunge: “E’ come un viaggio, guidato da un desiderio di ricerca, di conoscenza, di incontro con se stessi e con la storia, l’arte e la natura. Il pellegrino ciclista affronta la fatica non come un impedimento, ma come parte essenziale dell’esperienza della sua vita. Questo sarà un cammino francescano che incontra la natura, l’uomo e i suoi valori. Ma perché non farlo partire da un incontro materno, facendolo partire quindi proprio da Loreto? Questo è il significato della via Lauretana, che si snoderà attraverso 3 valori fondamentali: stimare chi si incontra, accettarlo nel diverso, per poter entrare nel dialogo con il diverso. L’esperienza non può prescindere da questi valori”.

Per il Presidente CONI Giovanni Malagò questa è una di quelle iniziative che rientrano “nelle mission del CONI e dello sport italiano, perché riesce a coniugare valori come agonismo, spiritualità, turismo e sport. Quella di attraversare il Paese con dei luoghi simbolo di grande valore spirituale con un mezzo come la bicicletta - che per antonomasia è il mezzo che da sempre accompagna l’uomo nello sviluppo dell’umanità – è un’idea geniale”. E dopo aver espresso i più sinceri complimenti alPresidente Di Rocco e a tutta la FCI per gli ottimi risultati ottenuti ai Mondiali di Londra, promette: “Sono 328 km: se Roma 2024 dovesse ottenere le Olimpiadi, sarò molto felice di fare io stesso questo percorso in bicicletta, ed in sole 3 tappe!”.

I 328 km si snoderanno in 4 tappe, “per permettere ai partecipanti di soffermarsi in località come Tolentino, Orte ed Amelia, oltre ad Assisi e Roma, ed avere quindi la possibilità di avere un contatto con popolazione e comunità locale” spiega Franco Costantino, Presidente dell’AOCC. E ancora: “Ci sarà la possibilità di effettuare soste convenzionate, con supporto di vitto e alloggio. Verranno poi allestiti punti di assistenza tecnica, grazie alla collaborazione di rivenditori locali”.

La partenza è prevista da Loreto il giorno 14 giugno, con arrivo a Tolentino. Il giorno seguente si arriva ad Assisi, città che si attraverserà per tutta la giornata del 15 e dove si unirà un gruppo di pellegrini (così come durante tutto il tragitto). Il giorno successivo, passando per Massa Martana, si arriverà ad Amelia. Il 17 giugno partenza da Amelia e arrivo nel pomeriggio aRoma, con raduno al Foro Italico per le ore 18.00, dove sarà attuata accoglienza per i ciclisti (iscrizione, consegna maglie, testimonium e gadget) ed eventuale momento di meditazione.

UDIENZA GENERALE SPECIALE IL 18 GIUGNO - In occasione del raduno al Foro Italico il 17 giugno sarà anche possibile accreditarsi per partecipare, il 18 giugnoall’udienza generale speciale. L’accredito è obbligatorio per poter accedere a piazza San Pietro. La partecipazione all’udienza è libera e tutti gli appassionati sono invitati a partecipare.

Il 18 giugno per quanti accreditati il giorno prima, partenza dal Foro Italico alle 7.15 in bicicletta per raggiungere piazza San Pietro dove si terrà l’udienza generale speciale alle ore 9,00.

COMUNICAZIONE FCI

LA CICLOVIA LORETO-ROMA – CICLOPELLEGRINAGGIO LA VIA DELLA MISERICORDIA

• Partenza Martedì 14 giugno dal Santuario di Loreto;

• Lunghezza complessiva del percorso, partendo da Loreto, km. 328,1;

• Il tracciato ricalca la Via Lauretana;

• L’arrivo a Roma è previsto al Foro Italico – Stadio dei Marmi il pomeriggio di Venerdì 17 giugno;

• Udienza Generale Speciale Sabato 18 giugno a Roma, p.zza San Pietro;

• Le località coinvolte: LoretoTolentinoColfioritoAssisiMassa MartanaAmeliaOrteRoma;

• Nelle località indicate ci saranno centri di ritrovo per aggregarsi alla carovana;

• Nelle località indicate si realizzeranno punti di ristoro ed assistenza tecnica;

• L’Assistenza Sanitaria sarà assicurata dalla presenza costante di un Medico, assistito da un adeguato numero di Ambulanze attrezzate;

• Verrà redatto, d’accordo con le istituzioni competenti (nazionali e territoriali) un piano sicurezza con l’impiego sia di personale a terra che di Scorte tecniche;

• I partecipanti indosseranno una maglia disegnata appositamente, d’accordo con le autorità ecclesiastiche, che possa costituire un ricordo testimonianza della partecipazione;

• I partecipanti saranno portatori di un messaggio dal Santuario di Loreto e dalla Basilica di S. Francesco ad Assisi.

Riferimenti: Franco Costantino Tel. 345.3917274; e.mail: 

 

Fonte: http://www.federciclismo.it/it/article/2016/03/08/nasce-la-ciclo-via-di-pellegrinaggio-loreto-assisi-roma/

Contattaci!

Vuoi organizzare un viaggio lungo la Via Lauretana? Inviaci una richiesta, ti risponderemo al più presto!

Richiedi la Credenziale!

Ordina il libro!

Scarica l'app!

Choose Language

Seguici su

Facebook
Twitter
Googleplus
Youtube

I Cammini Lauretani

Newsletter

Registrati a camminilauretani.eu e ricevi le newsletter nella tua casella di posta.